pensieri – Alessandra Martina Fotografa

pensieri

You are currently browsing posts of the "pensieri" tag.

Sperimentare

Sperimenta: fotografa anche tutto ciò che non ti piace. Potrai avere delle conferme ed eliminare ogni sorta di preconcetto, ma anche avere delle sorprese.  Questo esercizio ti aiuterà a capire bene la tua identità, chi sei e cos’è per te la fotografia. Esplorare significa abbandonare i luoghi sicuri e le proprie certezze e ciò ti permetterà di crescere ed individuare la strada migliore.

Storia di una fotografia: Vivian Maier

Ripubblicato da @thenewyorker: Chicago, 1959-nel mezzo del movimento dei diritti civili negli Stati Uniti. La fotografa Vivian Maier si concentra su cinque uomini bianchi. La maggior parte di loro indossa un completo, dall’altra parte della strada. Proprio davanti a Vivian, vedi due donne afroamericane che la guardano indietro, quasi spaventate. Nel mezzo della cornice si vede la ...

Storia di una fotografia: Dorothea Lange

Storia di una fotografia: Dorothea Lange svolgeva un’intensa opera di ricognizione tra i disoccupati, i senzatetto e i migranti della California per monitorare la crisi economica. Nel marzo del 1936 vide un cartello che segnalava un campo di raccoglitori di piselli nel New Jersey; inizialmente resistette alla tentazione di fermarsi, ma qualcosa le fece cambiare idea e si trovò davanti ...

indifferenza

“A mio parere non significa nulla. Non ho opinioni riguardo l’indifferenza, e non me ne curo.” Pablo Picasso “Chi non riesce più a provare stupore e meraviglia è già come morto e i suoi occhi sono incapaci di vedere.” Albert Einstein “Provo per te un’indifferenza che sfiora l’avversione.” Robert Louis Stevenson   Sorridi sempre, anche ...

scrivere, illusione e cambiamento

Per anni ho tenuto un diario, un Moleskine, dove ho annotato idee, pensieri, disegni, problemi/sfoghi, ricordi… ho anche strappato alcune pagine e annerito o colorato altre. Ne ho riempiti molti di questi quadernetti neri, lo scrivere aveva preso un po’ il posto del fotografare. Non giravo più con la macchina fotografica, non mi separavo mai dal mio quaderno. Poi, per un lungo ...